martedì 16 febbraio 2016

A New Scar.

Foto: Backlit Works

A New Scar sono il nuovo progetto che vede coinvolti membri di Upset Noise e Impact, Yes We Kill!, Oath e Spavaldery. E' uscito qualche tempo fa uno split con i Warfare (e prima ancora una tape), che vi consiglio caldamente. Ho rivolto alcune domande a Stefano, il batterista.

A New Scar sono un progetto nato da te (Upset Noise), da Diego degli Yes, We Kill e da Dezo degli Oath/Spavaldery. Come mai avete deciso di dare vita a questo progetto? Vi riesce difficile provare visto che Diego vive a Ferrara e voi siete localizzati in Friuli Venezia Giulia?
Si, tornato dal tour in Usa nel 2014 con Eu's Arse, mia prima band in assoluto prima di entrare negli Uoset Noise, avevo voglia di fare una band prettamente hardcore. Quindi Dezo e don Diego erano le persone giuste e sopratutto d'accordo con me. Per provare ci si trova a metà strada, oppure noi andiamo a Ferrara, ma no non è un problema.

Quando penso ad un gruppo come il vostro, mi vengono in mente i gruppi italiani degli anni '80. Banalità direte voi, visto che tu e Diego venite direttamente da quella scena. Ciò però mi da lo spunto per chiedervi perchè avete deciso di dare alla band proprio questo suono? Te lo chiedo perchè alcuni membri di gruppi che si muovevan nell'Italia di quegli anni hanno poi mutato in maniera radicale il proprio sound rispetto a quello delle band d'origine... Sì, l'intento era di rimarcare il suono anni '80, quindi con le influenze di allora, è tutto voluto. Adoriamo questo tipo di suono.

Ho avuto modo di vedervi dal vivo a Ferrara con GBH e Upset Noise. Il luogo dove si è svolto il concerto è un un Circolo Arci. Non ti è sembrato strano suonare in un posto "legato" in un qualche modo all'ambiente della sinistra odierna (ma anche passata), quando invece un tempo magari ci avresti pensato due volte? Non è un'accusa, ci mancherebbe, vorrei solo capire come si è evoluto il tuo/vostro rapporto con la politica e sui posti ad esso legata.
Ma guarda, personalmente ho sempre suonato dappertutto, dai centri sociali ai club ai circoli Arci. Negli anni '80 proprio a Ferrara c'era il Krall?, che era aderente all'Arci, dove suonai con gli Upset Noise, ma dove suonarono anche Government Issue, MDC e altri. Erano spazi legati alla sinistra, che comunque ti davano l'opportunità di esibirti, quindinon è cambiato nulla.

Sempre in riferimento a quella serata, come ti è parsa? Ti sei divertito? Non è stato stancante suonare due set di fila sia con A New Scar sia con Upset Noise?
Grande serata! Ho fatto la doppietta, col batterista dei GBH che mi incitava a borbo palco... Mi tengo in esercizio.

Quella sera stessa ho acquistato lo split 7" tra voi e i Warfare. I pezzi presenti sul vostro lato sono veramente molto belli e sentiti. Ti va di parlacene un pò? E' stato complicato scriverli e registrarli, oppure tutto si è svolto in maniera naturale? Il lato dei Warfare ti piace? Con gli Upset Noise anni fa avete inciso uno split... Che ricordi ne hai?
I pezzi in totale sono sette tutti pubblicati su musicassetta e due di questi sullo split con Warfare, tra l'altro recensito molto bene sull'ultimo Maximum RockNRoll. Li abbiamo creati io e Dezo (abitiamo vicini), mandando poi le tracce e Diego che ci ha messo le parti di basso con i suoi arrangiamenti. Ci siamo trovati a Pordenone e in 5 ore abbiamo registrato! Abbiamo spettinato anche il fonico! Gli Warfare mi piacciono molto e li rispetto tantissimo, il cantante Richard é anche il cantante Eu's Arse, che conosco da 30 anni. Lo split con loro non lo registrai io, c'era ancora Fabrizio Fiegl (Rip). Entrai negli Upset Noise dopo "Disperazione Nevrotica". Fabrizio mi passò il testimone visto, che andò con i Negazione e gli Eu's Arse si sciolsero in quel perido.


Il 7" Split è il frutto della collaborazione tra tre etichette. Come siete entrate in contatto con esse? Come vi siete trovate con loro e in futuro contate di coinvolgerle ancora, oppure cercherete di farvi produrre da un'unica label?
Ma sì, grandi amici come Franco Bacchini e Marco Zas che si sbattono. ci hanno apprezzato e ci hanno dato un contributo, cosi come altri, grandi! Va bene che giri così, poi per i prossimi lavori vedremo.

Dal vivo fate una cover, "Fanghiglia Cristiana", mi sfugge però il nome del gruppo che la scrisse... Alla luce di ciò vorrei sapere la tua opinione sulla religione e sui recenti fatti di intolleranza ad essa legata, avvenuti soprattutto (per quanto mi è dato sapere, naturalmente) nel Nord Italia.
"Fanghiglia Cristina" è una cover della prima band di Diego, i Disarmo Totale. Sulla religione non mi pronuncio: diciamo che leggendo i testi dei A New Scar ti puoi fare già un idea di come la pensiamo.

Quali sono i progetti futuri per i New Scar? Vi muoverete sempre sulla falsariga dei pezzi scritti fino ad ora, oppure possiamo aspettarci delle evoluzioni?
La scelta di fare pezzi che suonino anni '80 è voluta, quindi penso che la matrice sarà questa. Maximum RockNRoll dice: "This shit is right on!".

A New Scar | Facebook

Nessun commento:

Posta un commento