giovedì 4 febbraio 2016

LOIA | Nodo alla Gola | Dio Drone, Toten Schwan, Death Crush, Impeto Records, Csa Next Emerson | Lp.

I Loia, terzetto dalla Toscana, sono davvero una piacevole quanto lurida sorpresa. Il loro blackened hardcore rappresenta ciò che l'odierna società contemporanea è: un immenso immondezzaio, dove l'umanità si muove come vermi che brulicano nello schifo più assoluto. Non c'è alcun tipo di speranza ne di luce in ciò che i Loia suonano. C'è solo l'ineluttabilità di una fine imminente, di un'apocalisse che ci inghiottirà tutti, buoni e cattivi, ricchi e poveri, senza distinzione alcuna. Questi pezzi sono autentiche granata di odio e male nella sua forma più pura. Suonano veloci i Loia, con dei bei riff metallizzati ma allo stesso tempo brutalizzati dal punk hardcore. Suonano veri e genuini, incuranti delle mode e dei trend del momento. Suonano do it yourself, facendosi produrre da una manciata di etichette. Suonano come devono suonare: hardcore.

Loia | Facebook
Loia | Bandcamp

Nessun commento:

Posta un commento