mercoledì 21 settembre 2016

Demeb | Rebubblica | Autoprodotto | Cd/Digital.

Il duo dei Demeb suona un funanbolico jazz core. Tecnicamente sono davvero incredibili, tanto è vero che farete fatica a stargli dietro. I testi sono deliranti, ma nascondono un certo retrogusto critico nei confronti della nostra società. Ci sono citazioni cinematografiche, televisive e da colonne sonore, in un melting pot trascinante. Se cercate qualcosa di diverso da ciò che abitualmente ascoltate, cercateli.

Demeb | Web Site

Nessun commento:

Posta un commento