martedì 7 marzo 2017

The Sade | Grave | Autoprodotto | Cd/Digital.

Con questo terzo lavoro, i The Sade centrano in pieno l'obiettivo di creare uno sporco pugno di pezzi che fondono il blues e l'hard rock, passando per Danzig e Nick Cave. Il risultato è folgorante. La voce calda e profonda di Andrew Pozzy (ex OJM) è perfetta per narrarci storie di morte e passione. Il riffing oscuro è pesante e ammantato di lerciume, mentre il piano e il synth regala un certo retrogusto classico e un pò new wave al tutto. Una sezione ritmica secca e precisa (in cui troviamo Mark Sade dei Messa al basso) completa un disco bellissimo e che vi consiglio molto caldamente.

The Sade | Facebook
The Sade | Bandcamp

Nessun commento:

Posta un commento